I catinoni sintetici: cosa sono, effetti e conseguenze

Al giorno d’oggi si sente sempre più frequentemente parlare, in tema di nuove droghe, dei catinoni. Queste non sono altro che delle molecole sintetiche che vengono ottenute in laboratorio. Per molti tossicodipendenti sono sostanze che determinano una forte sensazione di eccitazione, quella che comunemente viene chiamata gergalmente “sballo”. La particolarià di queste droghe è quella di avere un’azione analoga a quella del catinone, una molecola ottenuta dal Khat, ovvero una pianta. Proprio come il catinone, questo gruppo di sostanze sono attive a livello del sistema nervoso centrale dove causano una forte sensazione di eccitazione. Da qualche tempo i catinoni sono diventati un vero e proprio fenomeno sociale in alcuni paesi non solo americani, ma anche in Europa. In Italia sta iniziando a prendere piede anche perché gli esperti paragonano queste sostanze alle amfetamine che vengono considerate molecole assai correlate ai catinoni.

Il catinone sintetico più importante e che viene maggiormente utilizzato è il mefedrone che emula il meccanismo d’azione del catinone. Un’altra informazione utile per quanto concerne i catinoni riguarda la loro forma: nella maggior parte dei casi vengono usati in forma di polvere che viene sniffata da parte dei tossicodipendenti. Non mancano comunque anche delle vere e proprie pillole che sono in grado di determinare effetti più a rilento ma comunque importanti. Un fenomeno importante dunque quello di queste sostanze che sono finiti sotto osservazione anche da parte delle autorità. Infatti ci sono appositi servizi di forze dell’ordine che puntano ad evitare la vendita di questo tipo di sostanze anche sul web. Anche perché è bene ricordare che queste sostanze vengono frequentemente usate come concime per le piante che viene appositamente etichettato per un uso diverso da quello umano. I catinoni sintetici maggiormente utilizzati a scopo ricreativo sono comunque il pentedrone cloridrato, il metilone cloridrato e il mefedrone cloridrato. Ne esistono anche altre varietà che comunque non sono di grossa qualità e non causano effetti particolarmente duraturi ed eccitanti.

I principali effetti e conseguenze dei catinoni

Gli effetti stimolanti sono quelli più celebri quando si parla delle droghe moderne come i catinoni. Infatti queste sostanze stupefacenti hanno molto in comune con altre droghe con azione a livello del sistema nervoso centrale: basti pensare ad amfetamine e cocaina, ma anche ecstasy. Una sensazione tipica di chi ha appena assunto una di queste sostanze è quella di sentire un’energia notevole e di non avvertire per ore alcuna sensazione di stanchezza.

Altri effetti importanti che seguono l’assunzione di questi alcaloidi sintetici sono anche l’enorme euforia e un forte desiderio di socializzare, oltre a dare una grande iperattività. Questi sono effetti immediati e che rendono perciò agli occhi di tanti tossicodipendenti tali sostanze delle vere e proprie droghe da sballo. Ma è bene specificare che l’utilizzo regolare di tali sostanze non è per nulla qualcosa che viene visto positivamente dall’organismo. Questo significa che ci sono conseguenze importanti legate all’utilizzo di catinoni col passare del tempo e a cui bisogna fare molta attenzione. Le conseguenze più importanti a lungo termine sono ansia, agitazione notevole e sensazione di distacco.

Tali sintomi possono perciò rendere la vita di coloro che fanno uso di tali sostanze dannose un vero e proprio incubo e soprattutto comportano la continua ricerca di droghe eccitanti come queste. Senza dimenticare che non mancano anche effetti psicotici e soprattutto alterazioni dell’umore a lungo termine nei soggetti che usano i catinoni. Ecco perché chi assume, anche sporadicamente, queste sostanze corre il serio rischio di andare incontro alla tossicodipendenza. Bisogna considerare che alcuni effetti importanti si possono manifestare anche dopo qualche ora dall’assunzione. Tra quelli che sono stati accertati ci sono midriasi oculare, vista sfocata, bruxismo con danni ai denti, aumento della frequenza cardiaca. Proprio a proposito dei problemi cardiovascolari che possono determinare i catinoni è bene specificare che si possono avere danni permanenti in seguito all’uso di queste droghe.

La flakka: nuova moda nel mondo della droga

Una delle droghe correlate ai catinoni è sicuramente la flakka. Un nome che da qualche tempo finisce sempre più abitualmente sui giornali per via delle notizie che arrivano soprattutto dall’America. I cristalli di flakka vengono utilizzati nei paesi americani da tantissimi giovani e gli effetti sono molto importanti. Si tratta di cristalli che possono essere utilizzati in vario modo: sia per via endovenosa che sniffati, oltre che poter essere anche fumati o strofinati leggermente a livello dei bulbi oculari.

Gli effetti sono importanti e talvolta impressionanti per un essere umano. Notizie provenienti dall’America parlano sempre più frequentemente di tossicodipendenti che in seguito all’assunzione di flakka hanno una forza sovrumana tanto da non riuscire ad essere bloccati da un paio di persone. Senza dimenticare l’enorme eccitazione che questa droga è capace di creare, così come numerose allucinazioni o anche stati confusionali. Sono stati registrati anche diversi numeri di morti per via della flakka in quanto è stato visto come questa droga possa portare in pochissimo tempo ad un enorme sovraccarico cardiaco. Da un punto di vista fisiologico, l’assunzione di questa droga determina allucinazioni e deliri, oltre a stati di ipertensione marcati, paranoia, psicosi, aumenti della secrezione di adrenalina, aggressività, forza fisica e soprattutto un elevato rischio di morte.

Una droga che nacque qualche anno fa in sostituzione delle amfetamine per studenti che cercavano sostanze energizzanti viste le limitazioni poste su quest’ultime dal Governo nazionale. Ciò che comunque gli esperti tendono a sottolineare in merito a questo nuovo tipo di droga è la capacità di venirne a contatto molto facilmente. E soprattutto non è passato inosservato il prezzo assai ridotto con cui si può acquistare tale droga: ecco perché si stanno valutando le sostanze utilizzate per ottenerla e soprattutto quali sono i posti da cui proviene. Motivo per cui non solo in America si sta iniziando un’opera di informazione in merito a questa droga per farla conoscere e farne stare lontane quante più persone possibile.

Lascia un commento